Al momento stai visualizzando Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD foto

Il Professore Giovanni Spina e il Dirigente Scolastico Arcuri Girolamo hanno lavorato in sinergia per offrire ai giovani studenti un’opportunità unica di crescita e sviluppo

Nella corsa verso un futuro più sicuro e consapevole, l’istruzione svolge un ruolo cruciale. Un esempio tangibile di questo impegno si è manifestato recentemente presso l’Istituto di Istruzione Superiore M.Ciliberto–A.Lucifero di Crotone, dove 70 studenti delle classi quinte hanno ottenuto la certificazione BLSD (Basic Life Support and Defibrillation) grazie al centro di formazione SIMEUP Crotone.

L’evento non è stato solo un’occasione per acquisire competenze vitali, ma ha anche rappresentato un passo significativo nel garantire la sicurezza e il benessere delle future generazioni. Gli istruttori Nazionali SIMEUP, tra cui Anna Maria Sulla, Giovanni Capocasale, Daniele Ermanno, Gaetano Nicoletta, Roberto D’aguì, Ilenia Dell’Amico, Francesca Alessio e Arturo Morelli, hanno guidato gli studenti attraverso un percorso formativo intenso e stimolante.

Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD
Al Ciliberto Lucifero 70 studenti con la certificazione BLSD

L’implementazione dei manichini digitali di ultima generazione ha rappresentato un vero e proprio punto di svolta nell’esperienza di apprendimento dei giovani studenti dell’Istituto M.Ciliberto–A.Lucifero di Crotone. Questi strumenti innovativi non sono stati solo degli ausili didattici, ma dei veri e propri compagni di formazione, capaci di rendere l’apprendimento del BLSD coinvolgente e accessibile a tutti.

Dotati di tecnologia avanzata, i manichini digitali hanno simulato in modo realistico le situazioni di emergenza, consentendo agli studenti di mettere in pratica le procedure di soccorso in un ambiente controllato e sicuro. Grazie alla loro interattività, i partecipanti hanno potuto ricevere feedback immediati sulle loro prestazioni, permettendo loro di correggere errori e migliorare le proprie competenze in tempo reale. L’esperienza di utilizzo dei manichini digitali ha stimolato la curiosità e l’entusiasmo dei ragazzi, trasformando la formazione in un’avventura appassionanteOgni simulazione è stata vissuta con intensità, poiché i partecipanti si sono sentiti coinvolti emotivamente nel salvare una vita immaginaria, ma non meno reale nella loro percezione.

Inoltre, il conseguimento del certificato che autorizza l’uso del defibrillatore ha aggiunto un ulteriore livello di responsabilità e consapevolezza agli studenti. Oltre ad acquisire le competenze tecniche necessarie per utilizzare questo dispositivo salvavita, i ragazzi hanno compreso l’importanza del loro ruolo come primi soccorritori nella catena di sopravvivenza. Hanno realizzato che, in caso di emergenza, la loro prontezza e competenza potrebbero fare la differenza tra la vita e la morte per una persona in pericolo. In sintesi, l’introduzione dei manichini digitali e il conseguimento del certificato BLSD hanno arricchito l’esperienza formativa degli studenti, trasformando una semplice lezione in un’opportunità di crescita personale e sociale. Questo approccio innovativo alla formazione ha non solo preparato i giovani alla gestione delle emergenze, ma li ha anche ispirati a diventare cittadini attivi e consapevoli della propria comunità, pronti a mettere in pratica le loro competenze per il bene degli altri. La Dott.ssa Anna Maria Sulla, Direttore del corso, ha sottolineato l’importanza di integrare queste iniziative nel piano di formazione strutturato per tutte le scuole. Le sue parole riflettono la visione di un futuro in cui la preparazione alla gestione delle emergenze diventa una componente essenziale dell’educazione dei giovani. “Speriamo che questa iniziativa non venga lasciata a singoli progetti,” ha dichiarato la Dott.ssa Sulla, “ma che diventi parte integrante di un approccio educativo più ampio e inclusivo.”

Il Professore Giovanni Spina, con il suo impegno instancabile e la sua dedizione senza pari, ha dimostrato di essere il motore trainante di questa importante iniziativa. Grazie alla sua guida competente e alla sua passione per l’istruzione, ha trasformato un semplice corso di formazione in un’esperienza formativa indimenticabile per gli studenti dell’Istituto M.Ciliberto–A.Lucifero. Il Professore Spina ha lavorato instancabilmente per assicurarsi che ogni dettaglio fosse curato e che ogni studente avesse l’opportunità di apprendere e crescere al meglio delle proprie capacità. Inoltre, il sostegno e l’entusiasmo del dirigente scolastico, ARCURI GIROLAMO, hanno aggiunto un valore inestimabile a questa esperienza formativa. Grazie alla sua visione e alla sua determinazione nel promuovere l’istruzione di qualità, il Professore Girolamo ha contribuito significativamente al successo complessivo del progetto. Il suo impegno nell’assicurare risorse e supporto logistico ha reso possibile la realizzazione di questa iniziativa, garantendo che gli studenti ricevessero la migliore formazione possibile.

Il Professore Giovanni Spina e il Dirigente Scolastico Arcuri Girolamo hanno lavorato in sinergia per offrire ai giovani studenti un’opportunità unica di crescita e sviluppo. Il loro impegno e la loro leadership hanno reso possibile il successo di questa esperienza formativa e hanno lasciato un’impronta positiva nella vita di tutti coloro che hanno partecipato. In conclusione, l’investimento nelle giovani generazioni di studenti non è solo un atto di responsabilità, ma anche un passo fondamentale verso la creazione di una società più sicura e solidale. L’esperienza dei ragazzi dell’Istituto M.Ciliberto–A.Lucifero di Crotone è un esempio tangibile di come la formazione possa trasformare le vite e preparare le persone a affrontare le sfide del mondo contemporaneo con coraggio e competenza. (Segreteria Organizzativa SIMEUP Crotone)

Fonte:crotoneinforma