• Categoria dell'articolo:BLSD
Al momento stai visualizzando Il Progetto BLS RUN TEAM rianimatorIncorsa prende vita a Crotone: il primo corso di formazione nel Sud Italia

Il 15 maggio 2024 ha segnato una data storica per la sicurezza sportiva nel sud Italia con il primo corso BLS (Basic Life Support ) Run Team. Questo evento, che ha visto protagonisti i Milon Runners di Crotone, rappresenta una svolta significativa nell’ambito della formazione in primo soccorso per gli atleti. Il progetto “BLS Run Team”, nato con l’intento di formare i partecipanti alle competizioni sportive su tecniche di primo soccorso, è stato avviato dalla società sportiva Milon Runners ma è aperto a qualsiasi società sportiva interessata a unirsi all’iniziativa.

Il corso è stato condotto dal centro di formazione SIMEUP Crotone, con gli istruttori Daniele Ermanno e Ilenia Dell’Amico che hanno portato il progetto nel sud Italia, un traguardo di fondamentale importanza per la Regione Calabria. La loro dedizione e competenza hanno permesso di realizzare un corso efficace e completo, capace di fornire agli atleti le competenze necessarie per affrontare emergenze cardiache.

I direttori del corso, la Dott.ssa Anna Maria Sulla e il Dott. Giovanni Capocasale, hanno guidato la formazione con grande professionalità, assicurando che ogni partecipante acquisisse le tecniche di BLSD in modo approfondito. Tra gli atleti partecipanti della Milon Runners vi erano Walter Cortese, Luciano Compagnone, Domenico Fuoco, Giuseppe Rimini e Marcello Pastore, che hanno seguito con entusiasmo e impegno il programma formativo.

Il Dottor Gianni Stelitano, presidente del Team BLS-RUN-TEAM “…rianimatorINcorsa…”, ha sottolineato l’importanza di avere operatori di primo soccorso integrati all’interno delle competizioni sportive. Questi atleti, identificabili dalle maglie arancioni con il logo e a volte dai palloncini rossi a forma di cuore, corrono insieme agli altri partecipanti, pronti a intervenire in caso di emergenze cardiache o altri tipi di soccorso.

L’idea rivoluzionaria è che i soccorritori siano parte del gruppo di corsa, distribuendosi tra gli atleti per essere il più vicino possibile a potenziali emergenze. Questa vicinanza permette interventi rapidi e tempestivi, fondamentali per aumentare le possibilità di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco, guadagnando minuti preziosi in attesa dell’arrivo dei soccorsi avanzati.

Il Dottor Gianni Stelitano ha espresso gratitudine verso tutti coloro che hanno contribuito al successo del progetto: il centro di Formazione Olimpia, la società Milon Runners e il centro di Formazione SIMEUP Crotone. La collaborazione tra queste realtà ha reso possibile un corso di alto livello che non solo ha migliorato la sicurezza degli atleti durante le competizioni, ma ha anche promosso una cultura del soccorso e della prevenzione.

Questo primo corso BLS Run Team è solo l’inizio di un percorso che mira a coinvolgere sempre più società sportive nel sud Italia, creando una rete di atleti preparati e pronti a intervenire in situazioni di emergenza. La speranza è che questa iniziativa continui a crescere, diffondendo la conoscenza delle tecniche di primo soccorso e contribuendo a salvare vite umane.