• Categoria dell'articolo:Articoli
You are currently viewing Malore Eriksen: necessario il massaggio cardiaco
Non e’ stata fortuna.
Non e’ stato qualcuno che ha guardato giù.
Sono stati un defibrillatore e un corretto massaggio cardiaco a fare la differenza.
Sono stati degli esseri umani addestrati a riconoscere e trattare l’arresto cardiaco a fare la differenza.
E qualche volta succede.
Si può sopravvivere ad un arresto cardiaco.
Ma serve il defibrillatore.
Serve qualcuno addestrato ad usarlo e qualcuno che inizi subito il massaggio cardiaco.
E quel qualcuno puoi essere tu.
Tutti possono fare un corso di rianimazione cardiopolmonare.
Tutti dovrebbero farlo.
Le ambulanze non volano e in attesa del mezzo di soccorso siamo tutti noi a poter fare la DIFFERENZA.

Momenti di grande terrore a Euro2020. Il centrocampista della Danimarca e dell’Inter, Christian Eriksen, si accascia e non accenna a riprendersi. Necessario il massaggio cardiaco. Giocatori in lacrime in campo e silenzio surreale sugli spalti.Sospesa la partita. Anche la moglie del calciatore danese raggiuge il terreno di gioco, confortata dai giocatori Schmeichel e Kjaer. La Finlandia fa rientro negli spogliatoi e anche il giocatore sulla barella, intubato, lascia il campo circondato dai compagni tra gli applausi scroscianti del pubblico.

L’Uefa comunica ufficialmente la sospensione del match sui proprio canali social, ma le due squadre avevano lasciato il campo da tempo, mentre una foto che fa sperare circola sui social: Eriksen è cosciente. Il giocatore è stato trasportato in ospedale e le condizioni sono stabili. La federazione danese conforta con il suo messaggio: il giocatore è sveglio. Anche l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta sembra meno preoccupato, rivelando a Sky che c’è cauto ottimismo. Il giocatore è fuori pericolo, lo ha comunicato anche l’agente di Eriksen.

La partita tra Danimarca e Finlandia è ripresa alle 20.30. Lo ha fortemente voluto lui. Per la cronaca il successo è andato alla Finlandia per 1-0.